Vittoria e Abdul TOP 2

Il mondo conosce bene Vittoria, l’iconica leader che ha regnato su un impero che si estendeva in tutto il mondo – ma il fido Abdul Karim chi era?
Lei era la regina d’Inghilterra e lui un umile impiegato indiano: la loro amicizia ha scioccato il Palazzo e ha quasi portato a una rivolta contro la Regina. La storia della loro amicizia, tenuta deliberatamente nascosta per un secolo, viene ora raccontata sul grande schermo in Vittoria e Abdul, il nuovo film di Stephen Frears che ha incantato pubblico e critica della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia questa estate ed è ora nei cinema grazie a Focus Features e Universal Pictures.

 

Nel 1887, il commesso Abdul Karim parte dall’India per donare alla regina una medaglia in occasione delle celebrazioni per il suo Giubileo d’Oro: sorprendentemente, l’uomo incontra il favore della sovrana, stringendo così un legame inaspettato. Il loro improbabile rapporto, senza precedenti nella storia, scatena una battaglia all’interno della casa reale, che mette la regina a confronto con la corte e la famiglia. Vittoria e Abdul esplora con umorismo questioni di razza, religione, potere attraverso il caleidoscopio di un’amicizia davvero insolita e profondamente commovente.

 

Questa amicizia così profonda e fuori dagli schemi è stata recentemente riscoperta dalla scrittrice Shrabani Basu, mentre era intenta in ricerche riguardo al curry, la nota spezia indiana. Venne fuori che la Regina Vittoria era ghiotta di piatti al curry, e questa passione culinaria derivava dall’avvenuta conoscenza con un singolare personaggio, Abdul per l’appunto, che divenne suo “maestro” nel raccontarle usi e costumi del suo Paese d’origine, di cui lei era a tutti gli effetti Imperatrice, pur non potendo visitarlo per ragioni di sicurezza. Lei non poteva andare, quindi… fece arrivare uno spicchio d’India nel Regno Unito.

 

Tramite documenti ritrovati (tra cui il diario personale dello stesso Abdul) e varie altre ricerche, Shrabani Basu ha ricostruito l’incredibile storia del rapporto tra una Regina e un umile ma carismatico servitore, e tutto questo si è tradotto nel film di Stephen Frears ora nei cinema, di cui vi mostriamo alcune divertenti clip con protagonisti il premio Oscar Judi Dench (che torna a collaborare con Frears dopo il successo di Philomena) e un intenso Ali Fazal nella parte di Abdul Karim.

 

La Dench rivela: “Sono stata molto contenta di questa offerta inaspettata. Quando avevamo fatto La mia regina (film del 1997 in cui la Dench ricopriva lo stesso ruolo di Vittoria, da giovane), la sua storia mi aveva assorbito completamente e avevo fatto tutti i compiti, per cui perché dire no? Ammiro Vittoria, la reputo una persona notevole e questa era una storia irresistibile venuta alla luce solo di recente.” La stessa Dench ha un legame con l’India da parecchi anni: “È assolutamente la mia patria spirituale. Non vedo l’ora di tornarci.”
Che nessun’altra avrebbe potuto interpretare Vittoria è stato confermato ogni singolo giorno di riprese. La Dench ha un senso dell’umorismo fenomenale ma, al contempo, è una persona fondamentalmente molto seria. Per questo è capace di trasmettere, e combinare, toni comici e drammatici allo stesso tempo.

 

Quando ha conosciuto Abdul, Vittoria era Regina da decenni, e sedeva sul suo trono da 63 anni. “Vittoria era prigioniera delle convenzioni, come succede a molti di noi,” riflette il regista Stephen Frears. “Potete immaginare di salire al trono a 18 anni e di rimanerci per sempre? Intorno ai suoi settant’anni, Vittoria divenne una tranquilla rivoluzionaria che impara l’urdu e legge il Corano. Donna già affascinante, divenne ancora più affascinante nei suoi ultimi anni di vita. Era Imperatrice d’India e si rese conto che doveva sapere qualcosa di più su quell Paese.” E per farlo si affidò a uno straniero che conosceva appena ma con cui era immediatamente entrata in sintonia, nonostante fosse osteggiato dalla corte. Ma il volere della Regina fu supremo: Vittoria dimostrò così acume e una visione aperta, cosmopolita e straordinariamente moderna.

 

Vittoria e Abdul è nei cinema da ieri, 26 ottobre.
SCOPRI IL FILM SUI SOCIAL NETWORK:
Facebook: www.facebook.com/FocusFeaturesIT
Twitter: https://twitter.com/FocusFeaturesIT
Instagram: https://www.instagram.com/focusfeaturesit

Partecipa alla conversazione:
#VittoriaEAbdul